CHIUSURA SCUOLE IN SICILIA

Comunicato dell’Ufficio Scolastico Regionale:

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

INSEGNANTI DI EDUCAZIONE FISICA

Ricerca dell’Università “Foro Italico” di Roma

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L’INCLUSIONE SCOLASTICA

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

Coronavirus, didattica a distanza e inclusione,  tra sfide e opportunità  

 Pasquale Moliterni 

 La crisi del Coronavirus rappresenta una sfida ed un’opportunità per sviluppare una didattica della prossimità e della vicinanza ai bisogni e alle possibilità di ogni studente, nessuno escluso. Si è resa ancora più evidente la necessità di una rivoluzione didattica per creare una scuola inclusiva, in cui la cultura, fonte di umanizzazione della persona, sia accessibile a tutti. Questo è possibile attivando processi mediatori pedagogici, didattici e educazionali, costitutivi della professionalità di ogni docente. Per una didattica più partecipata, sia a distanza che in presenza, sono necessari investimenti per ridurre il divario digitale e per incrementare l’organico dei docenti e dei professionisti dell’educazione, favorendo lo sviluppo di un ecosistema educativo.

Leggi:

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

IL MAESTRO – ago-set 2020

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

VIRUS. ADEMPIMENTI DELLE SCUOLE – CECK LIST

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE – SICILIA

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEGLI ADEMPIMENTI DELLE SCUOLE AL FINE DI LIMITARE IL RISCHIO DI TRASMISSIONE DEL COVID 19

15 settembre 2020

Il monitoraggio dei livelli di sicurezza di una struttura scolastica e la conseguente valutazione dei rischi, finalizzata al miglioramento delle condizioni di igiene e di sicurezza degli studenti e dei lavoratori, deve essere approfondito, dettagliato e realizzato da persone esperte.

Le indicazioni del D.lgs n. 81 del 9 aprile 2008 e i vari decreti, circolari, documenti tecnici che approfondiscono la tematica e forniscono indicazioni generali, suggerimenti e prescrizioni da attuare relativamente all’attuale situazione di pandemia, necessitano dunque un adeguato approfondimento al fine di ridurre, per quanto tecnicamente possibile, la probabilità di contagio all’interno delle scuole. Si sottolinea che la sicurezza nelle scuole, soprattutto in questo momento, non è di esclusiva competenza del dirigente scolastico, in qualità di datore di lavoro, ma è frutto della collaborazione di tutti (docenti, personale amministrativo e tecnico, studenti, genitori), poiché solo con un approccio sistemico e collegiale si può tutelare il bene prezioso della salute pubblica.

Scopo della presente Check List è fornire ai dirigenti scolastici uno strumento di supporto che, pur non avendo la pretesa di essere esaustivo, sia utile per individuare gli adempimenti indispensabili in questa situazione di emergenza; la Check List, basata su indicazioni operative in continua evoluzione, è distinta in livelli: –

I- proprietario dell’immobile,

-II- dirigente scolastico, –

III- soggetti coinvolti direttamente (medico competente, RSPP, preposti, docenti, lavoratori in genere, alunni, genitori, ditte esterne, ecc…) e –

IV- procedure gestionali e/o suggerimenti; dalla compilazione della Check List deve ovviamente scaturire la programmazione degli interventi “correttivi” a cura dei diversi soggetti interessati.

Si sottolinea che la capillare individuazione dei pericoli di diffusione del Covid-19 è propedeutica a un’efficace valutazione dei rischi. Le check list possono essere uno strumento di monitoraggio e di verifica e possono essere utilizzate al fine di garantire la tracciabilità delle misure di prevenzione e di sicurezza implementate. Si ringraziano i componenti del tavolo regionale “MODELLI ORGANIZZATIVI, MISURE DI PREVENZIONE E DI SICUREZZA” e in particolare l’INAIL per il prezioso lavoro di progettazione del documento. Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

 Il Direttore Generale Stefano Suraniti

Check List per la verifica degli adempimenti delle scuole al fine di limitare il rischio di trasmissione del COVID-19

 Categoria: News

Download[NOTA USR CHECK LIST]156 kB
Download[USR Sicilia Check List Covid scuole ver 1.0]748 kB
Download[USR Sicilia Check List Covid scuole ver 1.0]150 kB

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

AVVIO ANNO SCOLASTICO IN SICILIA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA

AVVIO ANNO SCOLASTICO 2020-21

Nota del 4 settembre 2020

Si trasmettono i documenti elaborati dai due sotto-tavoli istituiti presso l’USR per la Sicilia su:

1) Modelli organizzativi, Misure di prevenzione e sicurezza (coordinato dai dirigenti tecnici F.Ciancio e G.Cavadi);

2) Progettazione didattica, inclusione e collaborazione (coordinato dai dirigenti tecnici V.Assenza e P.Fasulo).

I documenti contengono riflessioni e utili suggerimenti per l’avvio dell’anno scolastico 2020/2021. Inoltre si allega il verbale del CTS n.104 del 31 agosto 2020 di cui si riportano le parti principali, già integrate nei documenti elaborati. In detto verbale è stato richiamato anche quanto espresso dall’Oms il 21 agosto scorso, rispetto all’uso delle mascherine chirurgiche in ambito scolastico, differenziato per fasce di età: – fra 6 e 11 anni: uso condizionato alla situazione epidemiologica locale, prestando comunque attenzione al contesto socio-culturale e alla compliance del bambino nell’utilizzo della mascherina chirurgica e il suo impatto sulle capacità di apprendimento. – dai 12 anni in poi: uso come per gli adulti. Richiamato nel testo anche quanto evidenziato dall’Oms nella “Consensus conference” del 31 agosto, riguardo la necessità di affiancare l’uso delle mascherine chirurgiche alle altre misure preventive, quali il distanziamento sociale, la sanificazione delle mani, l’etichetta respiratoria, un’accurata informazione ed educazione sanitaria in linguaggio adeguato all’età degli studenti.

In particolare il CTS ribadisce alcune raccomandazioni tecniche sulle situazioni dinamiche e statiche in cui non vi è il rispetto del distanziamento. Riguardo la condizione “statica” il CTS precisa le indicazioni sull’uso delle mascherine chirurgiche, come già espresse nel documento tecnico sulla scuola del 28 maggio 2020 incluso nel Piano Scuola 2020-2021, specificando che: – nell’ambito della scuola primaria, per favorire l’apprendimento e lo sviluppo relazionale, la mascherina chirurgica può essere rimossa in condizione di staticità, con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (es. canto). – nella scuola secondaria, anche considerando una trasmissibilità analoga a quella degli adulti, la mascherina chirurgica può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro, l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (es. canto) e in situazione epidemiologica di bassa circolazione virale come definita dalla autorità sanitaria.

 Il CTS nella seduta n.100 del 10 agosto 2020, così come ribadito nella seduta n. 101 del 19 agosto 2020, al solo scopo di garantire l’avvio dell’anno scolastico e in via emergenziale, si è espresso sulla possibilità che in eventuali situazioni “in cui non sia possibile garantire il distanziamento fisico prescritto, sarà necessario assicurare l’uso della mascherina, preferibilmente di tipo chirurgico, garantendo periodici e frequenti ricambi d’aria insieme con le consuete norme igieniche. Le eventuali situazioni sopra evidenziate, limitate al periodo necessario a consentire la ripresa delle attività didattiche, dovranno essere corrette prima possibile, anche attraverso l’utilizzo di soluzioni strutturali provvisorie già utilizzate in altri contesti emergenziali per periodi temporanei, al fine di garantire il distanziamento prescritto”. Si comunica, infine, che quest’Ufficio sta predisponendo delle Check List al fine di dare supporto alle scuole sull’attuazione delle misure di prevenzione e sicurezza necessarie. Si ringraziano i componenti del tavolo regionale coordinato dall’USR Sicilia e dei sotto-tavoli tematici per il qualificato contributo offerto.

Il Direttore Generale Stefano Suraniti

Allegati:

Scarica questo file (Nota di trasmissione_AOODRSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0022106.04-09-2020.pdf)

Download[Nota di trasmissione_AOODRSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0022106.04-09-2020]273 kB

Scarica questo file (INDICAZIONI ORGANIZZATIVE E DI SICUREZZA DEL LAVORO PER L’AVVIO DELL’AS 20-21   ver.1.0.pdf)

Download[INDICAZIONI ORGANIZZATIVE E DI SICUREZZA DEL LAVORO PER L’AVVIO DELL’AS 20-21]329 kB

Scarica questo file (SUGGERIMENTI METODOLOGICI PER L’AVVIO DELL’AS 20-21.pdf)

Download[SUGGERIMENTI METODOLOGICI PER L’AVVIO DELL’AS 20-21]531 kB

Scarica questo file (CTS- Verbale n. 104.pdf)

Download[CTS- Verbale n. 104]2934 kB

Scarica questo file (m_pi.AOODRSI.Registro regionale dei decreti direttoriali(R).0000098.2020.pdf)

Download[m_pi.AOODRSI.Registro regionale dei decreti direttoriali(R).0000098.2020]565 kB

Scarica questo file (ALLEGATI.zip)

Download[ALLEGATI]9931 kB

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

AIMC – Mazara del Vallo – IL PEI IN CHIAVE ICF

Concluso il percorso formativo IL PEI IN CHIAVE ICF

Si è concluso lo scorso 31 luglio il percorso formativo IL PEI IN CHIAVE ICF, organizzato dalla sezione provinciale AIMC di Mazara del Vallo, inserito nel portale SOFIA, destinato ai docenti di ogni ordine e grado.

Il percorso si è svolto online, con un incontro in videoconferenza a cui hanno partecipato docenti, dirigenti scolastici e assistenti all’autonomia di molte regioni italiane. In seguito si sono svolti i lavori per completare il corso su una classe virtuale.

La relatrice del corso è stata la prof. Giovanna Ditta, insegnante, formatrice, esperta in disabilita’ e tecnologie inclusive, ha fornito  suggerimenti, normativa, materiali e link utili per affrontare al meglio la disabilita’ a scuola.

Ha ricevuto pertanto i complimenti e gli apprezzamenti dei partecipanti per la competenza, la chiarezza espositiva e l’alta professionalità.

Pubblicato in Associazione, Convegni, educazione, Infanzia, quale scuola? | Lascia un commento

IL MAESTRO – maggio-luglio 2020

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento

AIMC LENTINI- CORSO DI FORMAZIONE

Corso di Formazione sul tema “Didattica a distanza: metodologie, strumenti didattici/comunicativi e  valutazione. Rischi e ambiti del Cyber-bullismo

Corso di Formazione sul tema “Didattica a distanza: metodologie, strumenti didattici/comunicativi e  valutazione. Rischi e ambiti del Cyber-bullismo”

Si è concluso il Corso di Formazione, svoltosi interamente on-line, sul tema: “Didattica a distanza: metodologie, strumenti didattici /comunicativi e valutazione. Rischi e ambiti del Cyber-bullismo”, organizzato dalla Sezione AIMC  di  Lentini.

Il Corso è nato dalla necessità derivata dalla grave situazione in cui ci siamo trovati improvvisamente catapultati dinanzi alla emergenza della pandemia da coronavirus. E’ sorta in noi, a quel punto, l’esigenza di dover fornire ai docenti un’occasione utile per conoscere maggiormente gli strumenti necessari a lavorare in ambienti on-line, ripensando a come fare “didattica a distanza” dal momento che, ad un tratto, ci si è ritrovati con le Scuole chiuse, le classi vuote e gli alunni chiusi nelle loro case senza opportunità alcuna di poter svolgere attività scolastiche.

Naturalmente, non essendo possibile effettuare incontri in presenza, il Corso, della durata di 25 ore, si è svolto interamente on-line.  E’ stato diretto ai soci dell’Associazione ed esteso ai docenti delle Scuole di ogni ordine e grado dal momento che, configurato come attività di Formazione e Aggiornamento, è stato inserito nel Portale S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti, secondo la Direttiva 170/2016) per cui i docenti si sono iscritti mediante la piattaforma ministeriale da cui poi  potranno ottenere l’Attestato.

La dott.ssa Marina Ciurcina, docente di Scuola Primaria e Presidente dell’AIMC  Regione Sicilia, ha parlato delle metodologie e delle strategie d’insegnamento per affrontare la Didattica a distanza, ma utili soprattutto ad aiutare gli alunni nel loro processo di apprendimento. Fra le esperienze didattiche e laboratoriali proposte, si è preso in esame il Digital Storytelling che permette di ottenere un racconto costituito da molteplici elementi digitali di vario formato (video, audio, testi, immagini, mappe, ecc.). I docenti tutti sono stati invitati a realizzare un Digital Storytelling con la creazione di ebook interattivi, mediante ad esempio l’applicativo Bookcreator, una web-app per la produzione di ebook consultabili online.

Anche il prof. Carmelo Abramo, docente di Scuola Secondaria di 2°grado, ha ampliato ed integrato la possibilità di inserire oggetti didattici interattivi (Learning Apps, Padlet, … etc.) da utilizzare come verifiche didattiche per i contenuti dell’ebook stesso e la possibilità di incorporare video da Youtube.

Interessante il tema trattato dalla dott.ssa Elisabetta Maggio, Dirigente Scolastica dell’ Istituto Statale Comprensivo “Gianni Rodari” di Acireale , che ha parlato della Valutazione nella Didattica a Distanza, valutazione che naturalmente deve dare valore a tutto ciò che gli alunni possono esprimere durante l’eccezionale momento e situazione di emergenza che si sta vivendo. E’ importante soprattutto tenere conto della valutazione come feedback e come modalità per assistere il processo di apprendimento e dare utili indicazioni ai bambini della Scuola Primaria e ai ragazzi più grandi della Scuola Secondaria di primo e secondo grado.

La dott.ssa Maggio ha illustrato quelli che possono essere gli strumenti e i criteri da utilizzare, intesi soprattutto come opportunità per raccogliere quanti più elementi che permettano il percorso di apprendimento e di relazione dei bambini e ragazzi, nell’ottica di una valutazione formativa.

Ci si è resi conto che bisognava anche gestire situazioni problematiche legate al Cyber-bullismo e approfondire anche alcuni “luoghi virtuali” e nuove terminologie nel quadro di riferimento psico-sociologico attuale che stiamo vivendo a causa della pandemia da Coronavirus.  

A trattare questo interessante e delicato argomento sono stati il dott.Giuseppe Sferrazzo, Formatore e Consulente in Comunicazione efficace e Public Speaking e il dott. Gianluca Rescica, esperto e Consulente di Digital Marketing e Trainer in Comunicazione, che hanno parlato dei rischi e delle opportunità del web, facendo una analisi molto attenta degli ambienti digitali e dell’impatto che il lockdown ha avuto su questi.

Hanno evidenziato i nuovi ambienti dove si insinua il Cyber-bullismo e parlato dei rischi che questo comporta se non se ne ha la giusta percezione e conoscenza. L’argomento ha attirato l’attenzione dei docenti consapevoli di trovarsi spesso a dover gestire situazioni problematiche legate appunto al grave fenomeno del Cyber-bullismo. È stato più volte ribadito dai relatori che il web è un luogo formidabile, ricco di possibilità e potenzialità ma, come ogni strumento, occorre saperlo utilizzare bene ed averne piena consapevolezza.

Gli interventi dei relatori tutti hanno sicuramente fornito ai docenti spunti interessanti su cui riflettere e operare. I docenti, seguendo le indicazioni date, sono riusciti a lavorare (in modalità asincrona) e condividere i loro lavori nella Piattaforma MOODLE, appositamente predisposta per la condivisione di materiali e lavori, svolgendo così altre ore di attività on-line durante le quali hanno anche scaricato e utilizzato i materiali forniti dai relatori.

Ci riteniamo soddisfatti della ricaduta positiva che abbiamo ottenuto e pensiamo che tutto sia stato particolarmente interessante anche perché alla lezione teorica (in modalità sincrona) è seguita una parte pratica durante la quale ciascuno, collegandosi al sito indicato, ha potuto effettivamente operare.

Ringraziamo di cuore i relatori: la dott.ssa Maggio, il prof. Carmelo Abramo, il dott. Giuseppe Sferrazzo e il dott. Gianluca Rescica per la loro professionalità, la chiarezza e la competenza con cui hanno affrontato un argomento così vasto ed importante e per ciò che sono riusciti a trasmettere contribuendo maggiormente alla buona riuscita del Corso.

Ringraziamo anche i docenti che hanno partecipato con interesse, motivazione e puntualità, nonostante fossimo consapevoli che collegamenti, connessioni, impegni vari di ciascuno, in un momento così stressato da tante cose, non avrebbero sempre reso facile il percorso ma noi ce l’abbiamo messa tutta perchè il Corso, nato e voluto proprio da noi che nella Formazione crediamo tanto, andasse bene.

Il loro entusiasmo è stato per noi motivo di gratificazione che ci spinge ad andare avanti con le nostre attività e continuare ad offrire nuove opportunità perché questo rientra nello spirito della nostra Associazione.

Pina Di Mauro

Marina Ciurcina

Pubblicato in quale scuola? | Lascia un commento